Il supporto legale agli sportivi ( professionisti e non)

Consulenza Antidoping

Se sei uno sportivo che tu  sia iscritto nelle’elenco rtp (passaportp biologico) o meno. Se hai subito un controllo antidoping con esito positivo, tieni in considerazione che sei soggetto a una sanzione amministrativa e penale, l’unico Tribunale competente per l’Italia nell’aspetto amministrativo è presso lo stadio Olimpico di  Roma.
Spesso molti atleti sono erroneamente accusati di assumere sostanze elencate nella lista della WADA, perchè soggetti a terapie mediche  e nell’immediatezza si possono adottare provvedimenti tali da giustificare l’assunzione dei predetti farmaci.
Quando il test antidoping  è  positivo la prassi è la seguente

La prassi amministrativa in caso di test antidoping positivo

  1. il laboratorio competente trasmette il report al ministero della sanità
  2. il Ministero trasmette gli atti alla procura antidoping allo stadio olimpico di roma
  3. Il Ministero contestualmente trasmette il report alla procura della repubblica competente per territorio di residenza dell’atleta.
  4. L’atleta viene convocato dall’upa ( ufficio procua antidoping) per un primo interrogatorio
  5. Nel caso di atleta non iscritto nell’rtp, il cui il procedimento non venisse archiviato si viene deferiti alla prima sezione tribunale nazionale  antidoping tna,
  6. Nel caso di atleta  iscritto nell’rtp, il cui il procedimento non venisse archiviato si viene deferiti alla seconda sezione tribunale nazionale  antidoping tna
  7. contestualmente la Procura Della Repubblica competente per territorio prosegue la propria azione penale  insindacabilmente dall’esito del procedimento amministrativo
  8. Le sanzioni previste dalla legge 376 del 2000 della lotta al doping prevede la reclusione da 3 mesi a 3 anni e una multa che varia da circa 2500 euro a circa 50.000 euro

Questa è una sintesi di quanto accade in caso di esito positivo al test antidoping effettuato dal ministero della salità a mezzo della polizia giudiziaria sia per gli atleti iscritti e non iscritti all’rtp (soggetti a passaporto biologico)

Oltre ad essere un consulente legale sono un corridore

Conosco bene queste normative non solo per esigenze professionali, ma perché io stesso sono uno sportivo che concorre alle competizioni ciclistiche su strada e fuori strada, attualmente ho vinto il campionati italiano di mtb AIMANC
Conosco quindi tutte le sfaccettature del diritto sportivo e posso aiutarti perché le conosco da vicino anche dal punto di vista del praticante.